Aria SPA, presente e futuro della banda larga

Si chiama Aria SPA ed è una delle emergenti realtà imprenditoriali del nostro paese.

In attività dal 2005 nel campo delle telecomunicazioni, Aria SPA è oggi un operatore licenziatario che fornisce servizi di banda larga, telefonia fissa e mobile, ma è soprattutto l’azienda che più di ogni altra ha puntato sull’innovazione al fine di ridurre il divario tecnologico ancora diffuso sul territorio.

Nel 2011 Aria SPA ha dato il via ad un progetto su scala nazionale per la diffusione del WiMAX, tecnologia di connessione Wireless, alternativo al’HSPA e all’UMTS, affrontando e superando colossi del settore, come Telecom e sviluppando un piano di offerte che puntano a diffondere la banda larga a costi accessibili e prestazioni eccellenti su tutto il territorio, anche e soprattutto in quelle aree caratterizzate dal digital divide, cioè ancora non servite dalla tradizionale tecnologia adsl a causa delle connotazioni idrogeologiche.

La forza di Aria SPA è tutta in una visione innovativa e orientata al futuro.
Con un budget di tutto rispetto, garantito da soci del calibro di Goldman Sachs e David Gilo, e la volontà di non lasciare indietro nessuno nella corsa allo sviluppo tecnologico, ha saputo imporsi, da vera outsider nella Gara d’Asta per l’attribuzione delle frequenze WiMax che, in passato riservate al Ministero della Difesa, sono oggi la concreta possibilità per il nostro paese di recuperare l’arretratezza tecnologica che ci caratterizza rispetto al resto dei Paesi sviluppati.

Grazie agli impegni presi anche nei confronti del Governo italiano, Aria SPA ha raggiunto in pochi mesi già nel 2009 l’obiettivo di fornire la copertura completa di una regione difficile quale l’Umbria, prima regione in Italia ad usufruire di un servizio di banda larga, che ha poi dato origine ad un vero e proprio modello pilota, caratterizzato da infrastrutture telematiche efficienti e funzionali.

A fronte di una crisi economica che scoraggia gli investimenti e di un Next Generation Network che in Italia tarda ad avviarsi, Aria SPA ha saputo guardare al futuro in un ottica del tutto innovativa, perseguendo un piano per lo sviluppo delle comunicazioni che adotta “sistemi aperti” e soluzioni sostenibili sia dal punto di vista economico, che ecologico e portando internet e telefono via Voip, nelle case di migliaia di italiani.
Il WiMax, in questo senso, rappresenta il concreto presente e il futuro delle telecomunicazioni: non richiede visibilità ottica e nelle aree urbane, ad esempio, la connessione wireless WiMax può sfruttare le pareti degli edifici come superfici riflettenti e garantisce una copertura pressoché ottimale. Per dettagli su questa tecnologia si legga questa WiMAX recensione.

Aria SPA porta ora la banda larga in tutta Italia, con un piano di offerte convenienti e allettanti, che comprendono la portabilità del numero senza pagare il canone Telecom.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *