Specialisti della Chirurgia Estetica del Seno a Roma

Chirurgia estetica al seno: Roma è una sicurezza

Sono tanti gli specialisti che a Roma operano nel campo della chirurgia estetica del seno, parte del corpo che da sempre esprime femminilità e sensualità. Se non si è soddisfatti della propria bellezza e si ha la necessità di migliorare la forma del proprio seno, Roma è una scelta sicura, per professionalità e serietà.

Roma, città ricca di specialisti in chirurgia estetica al seno

Centri importanti come Phidias, CICE (Centro Italiano Chirurgia Estetica), La Clinique, la clinica Pallaoro, l’Istituto Estetico Italiano (IEI), offrono servizi medici altamente qualificati. Chirurghi preparati e vicini alle necessità del paziente, sono sempre a disposizione di chi vuole migliorare il proprio aspetto fisico. Gli interventi di chirurgia estetica, in particolare di mastopessi, mastoplastica additiva e riduttiva, vengono effettuati da medici che non solo risolvono il problema estetico, ma che sono in grado di offrire anche un forte supporto psicologico. Strutture accoglienti e attrezzature all’avanguardia assicurano un ottimo servizio, degno di una città come Roma, costantemente all’avanguardia nel campo della chirurgia estetica.

La mastopessi

La mastopessi è tra le operazioni di chirurgia estetica del seno più diffuse e praticate, e viene realizzata per sollevare i seni cadenti. L’intervento viene praticato eliminando la pelle in eccesso e rimodellando i tessuti, al fine di ottenere un nuovo profilo del seno. Un lifting del seno può ringiovanire la figura di una persona, dando maggiore fiducia al paziente che si ritrova con un seno più tonico e sollevato. I Seni di una donna spesso cambiano nel tempo, perdendo la loro forma originaria. Tali cambiamenti e la perdita di elasticità della pelle possono manifestarsi a causa di una gravidanza, dell’allattamento, delle variazioni di peso o dall’invecchiamento. La mastopessi non cambia in modo significativo le dimensioni del seno ma si limita a modificarne l’aspetto, rendendolo più fresco e piacente.

La mastoplastica: additiva e riduttiva

Se si desidera un seno di maggiori dimensioni, si ricorre alla mastoplastica additiva, un intervento chirurgico che aumenta il seno grazie all’uso di protesi mammarie. La mastoplastica additiva non solo rende i seni più pieni, ma migliora l’equilibrio della figura e aumenta la fiducia in se stessi. Le protesi mammarie possono essere utilizzate anche per la ricostruzione del seno dopo una mastectomia o in seguito a lesioni. L’aumento del seno non corregge i seni gravemente pendenti, se si desidera risolvere tale difetto, è necessario ricorrere ad un lifting che può essere richiesto in concomitanza con la mastoplastica.

Se il problema fisico consiste nell’avere dei seni sproporzionatamente grandi, che causano dolore al collo, alla schiena o altri sintomi fisici, si può valutare l’idea di considerare un intervento di mastoplastica riduttiva, ossia un intervento chirurgico di riduzione del seno. A seconda della situazione personale, la riduzione del seno può essere fatta in una struttura ambulatoriale, o potrebbe essere necessario rimanere almeno una notte in ospedale. In entrambi i casi, il cliente viene sottoposto ad anestesia generale. Il chirurgo opera facendo un taglio intorno al capezzolo e poi verso il basso. Rimuoverà poi la pelle, il tessuto e il grasso in eccesso, per poi riposizionare il capezzolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *