Ricostruzione unghie in gel: ecco come farla a casa

La ricostruzione delle unghie in gel è un metodo pratico e abbastanza veloce (senza soffermarci, ovviamente, sulle creazioni delle nail artist) per avere mani sempre in ordine e curate. Se fino a qualche anno fa questa tecnica veniva riservata alle professioniste della bellezza, oggi tutte noi possiamo cimentarci nella creazione di unghie ricostruite in gel o tip, o anche con lo smalto semipermaente, che a differenza del gel dura un po’ di meno ma non risulta altrettanto aggressivo.

Basta munirsi degli “attrezzi giusti” e seguire pochi semplici consigli. Per una ricostruzione unghie in gel senza allungamento dovete procurarvi: un solvente non a base di acetone, bastoncini di legno d’arancio, lima buffer o a mattoncino, primer, gel monofasico (preferibile rispetto al trifasico perché più comodo), lampada UV (il cosiddetto “fornetto”), cleaner, smalto colorato vero e proprio.

Per reperire questi prodotti e fare scorta di smalti, molto fornito è il sito di Brillbird – www.ricostruzioneunghieingel.it –, dove si potrà trovare la risposta ad ogni tipo di esigenza in fatto di ricostruzione. Una volta che avete tutto l’occorrente, procedete in questo modo:

  • Disinfettate bene le mani per evitare infezioni, passate sulle unghie il solvente e con il bastoncino di legno d’arancio spingete in dentro le cuticole

  • Con la lima “buffer” lavorate sull’unghia fino a farla diventare bianca e gessosa (non esagerate, però!).

  • Ora è il momento del primer: applicatelo su tutte le unghie (evitate le cuticole).

  • Finalmente potete applicare il vostro gel preferito: con il monofasico userete sempre lo stesso per tutte le fasi dell’applicazione. Dopo “infornate” prima una mano e poi l’altra nella lampada UV per circa 2 o 3 minuti.

  • Una volta fatto questo entra in gioco il cleaner, che servirà a sgrassare l’unghia dopo la polimerizzazione in lampada.

  • Abbellite le vostre unghie come più vi piace, poi fate colare una specie di lunetta a “C” di gel ed infine ripassate nel fornetto. 

A questo punto la vostra ricostruzione è pronta e voi potrete sfoggiarla come se fosse stata effettuata in salone! Complimenti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *