I corsi che servono: il diploma da operatore meccanico

Chi è in cerca di un diploma che consenta di affrontare il mondo del lavoro con numerose frecce al proprio arco può puntare con sicurezza sul diploma di operatore meccanico, percorso di studio che garantisce l’acquisizione di nozioni teoriche e pratiche di notevole importanza. Chi consegue il diploma di operatore meccanico, infatti, è in grado di utilizzare macchine utensili tradizionali, di eseguire i disegni tecnici (e naturalmente di leggerli), di realizzare automatismi oleodinamici e pneumatici, di usare il computer (sia per quel che riguarda il disegno sia per quel che riguarda la scrittura) e di programmare PLC e macchine utensili a controllo numerico.

I corsi di studio che permettono di ottenere il diploma di operatore meccanico si basano, tra l’altro, su stage e tirocini effettuati direttamente nelle aziende, sia nei mesi estivi che nel corso degli anni scolastici, che consentono agli studenti di mettere subito in pratica gli insegnamenti che hanno ricevuto e di entrare in contatto diretto con quel mondo del lavoro che – si spera – li dovrà accogliere entro poco tempo. Altrettanto utili si rivelano le uscite didattiche, ideali per conoscere più in profondità le materie studiate, e gli approcci con le tradizionali attrezzature meccaniche, che meritano di essere utilizzate con continuità. Ancora, i corsi che portano all’assegnazione del diploma di operatore meccanico non possono prescindere dall’utilizzo costante di applicazioni attraverso le macchine a controllo numerico e il computer, né dalla presentazione di situazioni reali e concrete: anche in questo caso, un’opportunità essenziale per vedere sul campo come vengano tradotti i fondamenti teorici.

Per quel che riguarda gli insegnamenti e le discipline, oltre alle materie classiche come italiano, inglese, storia, religione, educazione fisica, scienza della terra, informatica, matematica, diritto ed economia, le materie specifiche dell’area di indirizzo sono: disegno tecnico, tecnica professionale, elementi di meccanica, fisica e laboratorio, sistemi e automazione ed esercitazioni pratiche.

In sintesi, chi dispone di un diploma di operatore meccanico può trovare un inserimento istantaneo nel mondo del lavoro, poiché possiede competenze professionali specifiche connesse con l’ambito della produzione meccanica, che possono essere usate in ogni tipo di azienda, sia di piccole che di grandi dimensioni. Chi vuole, in ogni caso, può anche scegliere di proseguire gli studi, optando per un percorso accademico in università in linea con le proprie esigenze e i propri gusti.