Ristrutturare pensando alla domotica

Ricordate quando la serranda automatica del garage era qualcosa da ammirare? Le case intelligenti di oggi sono piene di tecnologia che solo dieci anni fa non avremmo mai immaginato.

Dici anni fa si pensava alla tecnologia per la casa, quella che viene chiamata domotica, come semplice sfizio tecnologico, oggi si pensa a questa tecnologia e al suo impiego più come sinonimo di efficienza e sostenibilità:

  • risparmio di tempo e denaro
  • energia e ambiente.

Qualsiasi dispositivo elettrico o elettronico automatizzato in una casa può rendere una casa intelligente. In genere le case intelligenti contengono sistemi integrati che coinvolgono la sicurezza, il controllo degli accessi, la gestione dell’illuminazione e della temperatura, l’intrattenimento e la comunicazione.

Alcuni sistemi possono essere programmati per massimizzare il calore solare e di luce in inverno e ridurli al minimo in estate con tende automatiche, tapparelle e sistemi di controllo della temperatura. Se c’è un guasto al sistema, lo stesso può inviare al proprietario un messaggio via SMS o utilizzando le nuove tecnologie di comunicazione per comunicargli che c’è qualche cosa c’è non sta funzionando.

L’integrazione è una parola di moda in questo momento, e con le varie app per tablet e smartphone messe a disposizione dalle case produttrici di apparecchi modulari della domotica, si può fare il check completo della casa anche quando si è fuori.

Ma la domotica si rivolge anche all’efficienza energetica. Stanno per arrivare i nuovi contatori intelligenti che permettono di monitorare l’utilizzo dei singoli apparecchi e i termostati verdi capaci di apprendere le abitudini degli inquilini e impostare i settaggi migliori per permettere di risparmiare e ottimizzare il riscaldamento e la refrigerazione in estate.

Da qualche tempo la moda delle abitazioni di lusso è sicuramente il cablaggio dei media, home theater, Hi-Fi e internet. Una rete cablata o wifi permette ai proprietari di casa di gestire video, televisione e musica tutto tramite tablet.

Come richiede il mercato, anche gli elettrodomestici intelligenti sono in grande crescita. Forni autopulenti, lavastoviglie a vapore e frigoriferi che fanno la spesa, è il sogno di tutti quanti.

Di certo tutte queste attenzioni non si trovano in appartamenti normali e devono essere richiesti durante la costruzione, ma durante i lavori di ristrutturazione si possono inserire per ottenere un’immobile futuristico a tutti gli effetti.

La problematica principale delle case intelligenti è la quantità dei cavi di cablaggio. Il cablaggio è la fase più difficile da affrontare perché deve essere pensato e strutturato pensando all’eventuale passaggio di altri cavi in futuro senza ad andare a intasare corrugati e senza effettuare curve strette per il passaggio della fibra ottica.

Esperti dell’edilizia affermano che i prezzi della domotica nei prossimi anni diminuiranno velocemente grazie alla forte richiesta del mercato favorendo la diffusione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *