Disoccupazione: l’importanza del recupero anni scolastici

Tutti sappiamo che oggi in Italia la disoccupazione è molto diffusa, sopratutto tra i giovani. Le offerte di lavoro scarseggiano, e la maggior parte delle richieste di personale copre brevi periodi con contratti non proprio vantaggiosi per il lavoratore. E’ quindi estremamente importante presentarsi sul mercato del lavoro preparati, con tutte le “carte in regola” per aumentare la nostra visibilità e quindi le possibilità di essere scelti per un determinato lavoro. A fare la differenza non è solo l’esperienza in una determinata mansione, ma anche il poter inserire nel proprio curriculum le giuste certificazioni sul nostro percorso formativo.

Uno dei principali elementi è senz’altro l’avere un diploma giuridicamente valido, che non solo ci permette di poter candidarci anche a lavori statali (per partecipare a tutti i bandi nazionali è obbligatorio un diploma) ma ci permette anche di certificare le nostre effettive abilità pratiche, presentandoci meglio ad un eventuale datore di lavoro, che darà sicuramente la priorità a chi ha effettuato un percorso di studi ottimale. E’ da considerare inoltre che per molti lavori, sopratutto quelli manuali, è obbligatorio possedere un diploma per poter praticare la mansione. Inoltre  il datore di lavoro è incentivato ad assumere lavoratori diplomati, considerando che esistono normative che prevedono incentivi fiscali.

Se non si possiede un diploma è consigliabile (se non essenziale) il recupero degli anni scolastici. Oggi è possibile farlo anche online, attraverso piattaforme di e-learnig che mettono a disposizione materiale didattico di qualità comodamente online, permettendo anche al candidato di contattare professori per eventuali dubbi e di valutare il proprio livello di preparazione periodicamente grazie alle verifiche online. Questa soluzione è l’ideale anche per chi non ha a disposizione molto tempo libero, permettendogli di accedere al materiale online in qualsiasi momento.

((E’ il caso di recuperoanniok.it, network di siti web dedicati alla formazione ed al recupero anni online)).

Essendo, inoltre, il mercato del lavoro stracolmo di disoccupati e con pochi offerenti, differenziarsi positivamente è forse l’unico modo per aumentare esponenzialmente le proprie possibilità. Un datore di lavoro, sopratutto in caso di giovani, che si ritrova un curriculum in cui non compare alcun diploma, potrebbe facilmente scartare il candidato (purché con esperienza adeguata) a causa della mancanza di quest’importante esperienza. Perché scegliere un dipendente non diplomato, quando c’è ne sono a decine che soddisfano il requisito? Tuttavia non serve scoraggiarsi, il recupero anni scolastici non è così complicato, è sufficiente prendere l’iniziativa ed impegnarsi per il raggiungimento dell’obiettivo.