Ipr Marketing, i risultati del sondaggio sull’inquinamento

sondaggio-ipr-marketing-inquinamento

Auto in garage e riscaldamenti abbassati: gli italiani non cambierebbero stile di vita per migliorare la qualità dell’ambiente

Il sondaggio Ipr Marketing, istituto di ricerca e analisi indipendente, sull’atteggiamento che gli italiani hanno di fronte all’inquinamento ha dato risultati alquanto curiosi.

Così come spiegato nel corso di una delle ultime puntate di Porta a Porta, il 55% degli italiani considera le targhe alterne uno strumento positivo per abbattere l’inquinamento, giudizio negativo per il 35%.

E se gli italiani venissero chiamati ad abbassare i riscaldamenti nelle proprie abitazioni di 2 gradi? Per  il 50% sarebbe una misura gradita, ma il 42% dice no.

Percentuali simili ha riscontrato la domanda sulla possibilità di abbassare i limiti di velocità delle auto di 20 km/h. Il 52% ha detto sì, parere negativo per il 39%.

Ora, da misure puramente ipotetiche, passiamo ad atteggiamenti quotidiani che renderebbero l’aria che respiriamo più salubre. E qui le percentuali del sondaggio Ipr marketing si ribaltano.

Gli italiani, ad esempio, lascerebbero l’auto parcheggiata per utilizzare bici, mezzi pubblici o le proprie gambe? Qui la forbice tra sì e no si apre. Il 26% dice sì, il 74% è per il no.

E sarebbero pronti ad abbassare i riscaldamenti di due gradi anche senza una misura che glielo imponesse? Il gap tra favorevoli e contrari si spalanca ancora. Solo l’8% è per il sì, il 92% preferisce starsene al calduccio.

Il trend prosegue quando si chiede agli italiani: andreste più piano sulla vostra auto di 20 km/h? Il 7% dice sì, il 93%è per il no.

“I risultati rispecchiano una tendenza, ovvero gli italiani non riconoscono una strategia rispetto alle tematiche ambientali”, spiega Antonio Noto di Ipr Marketing “E’ come se vedessero l’inutilità di certi provvedimenti, quasi a dire <<ne posso fare anche a meno>>”.

Eolico e energie rinnovabili

Eolico.me è un portale rivolto al mondo dell’energia eolica e delle energie rinnovabili. Articoli e novità sempre aggiornate su energie pulite e sui benefici economici e ambientali che ne derivano.

L’energia eolica è la migliore forma di energia rinnovabile e pulita che sia finora stata scoperta dall’uomo. In molte situazioni l’eolico si rivela superiore al fotovoltaico perchè permette, in zone adeguate, uno sfruttamento continuo, 24 ore su 24, diversamente dal fotovoltaico che dipende necessariamente dal sole.

In campo eolico ogni anno si fanno passi da gigante e siti come eolico.me possono aiutare gli appassionati a rimanere aggiornati e interagire al fine di amplificare sempre più il messaggio green delle rinnovabili.

A disposizione degli utenti il sito offre delle guide alle energie rinnovabili e confronta impianti eolici domestici e industriali al fine di determinare e consigliare le migliori soluzioni tecniche in termini di investimento e ritorno dell’investimento energetico.

Con un impianto eolico domestico in una zona ventosa si può risparmiare anche il 60% in bolletta spendendo 1000-2000 euro di impianto completo. Questi numeri rendono quindi la scelta energetica dell’eolico, per chi è fortunato e vive in zone adatte, un grandissimo risparmio economico e ambientale. Felici quindi sia il portafogli che il nostro amato e troppo trascurato pianeta.

Abbiamo quindi segnalato con piacere questo sito dedicato all’energia eolica perchè noi per primi crediamo in questa grandissima opportunità per il futuro. Ogni mezzo utile per diffondere il messaggio delle energie pulite e rinnovabili è e sarà sempre utile per lo scopo e la propaganda di questo nuovo modo di vivere in rispetto con il pianeta.